Nel blog di oggi parliamo di come Xerox continua a guidare un mercato competitivo quando si tratta di fornire valore e innovazione ai clienti attraverso i servizi intelligenti per l’ambiente di lavoro. Per comprendere al meglio e analizzare più approfonditamente l’argomento trattato possiamo analizzare il panorama del mercato dei servizi di stampa gestiti.

Come prima cosa possiamo dire che l’accelerazione delle iniziative di digitalizzazione sono state spinte in modo significativo dal passaggio al lavoro ibrido a seguito dell’arrivo della pandemia e tutto ciò ha costretto i fornitori MPS a ripensare al proprio approccio.

Il mercato ha raggiunto un nuovo livello di maturità, ma anche nuove opportunità di guadagno nel quale verranno supportati più ampiamente le iniziative di trasformazioni digitale di un’organizzazione riducendo i costi, minimizzando i rischi e aumentando la sensibilità. Lo studio MPS 2021 di Quocirca rivela infatti che le aziende stanno diventando sempre più esigenti nei confronti dei propri fornitori in queste aree, dando priorità a quelli che possono offrire un ambiente di lavoro, collaborazione o servizi IT più ampi. Nel frattempo, un maggior numero di organizzazioni è pronto a trasferire la propria infrastruttura di stampa al cloud per ottenere maggiore efficienza dei costi e ridurre il carico IT.

Ma più nello specifico, i risultati di questa ricerca ad esempio sono che:

  • I leder MPS si stanno differenziando oltre i servizi di stampa tradizionali, infatti Xerox continua a guidare il gruppo, disponendo di uno dei più ampi portafogli di servizi negli ambienti di stampa di produzione e ufficio e una grande esperienza nell’automazione dei processi aziendali, seguita subito dopo da HP, Lexmark ecc.
  • Recentemente è stato anche evidenziato un lento recupero dei volumi di stampa dell’ufficio, infatti il 77% delle organizzazioni indica che la carta è molto importante per la propria attività.
  • MPS è utilizzato per supportare il posto di lavoro ibrido, infatti è completamente esternalizzato e sta dimostrando il suo valore per il futuro ambiente di lavoro ibrido. Il 56% delle organizzazioni con MPS completamente esternalizzato hanno fornito stampanti per i lavoratori remoti, rispetto a solo il 42% di quelle che utilizzano un modello ibrido.
  • L’acquisto in linea di stampanti domestiche ha colmato le lacune di approvvigionamento dei fornitori di MPS, mentre il 52% ha indicato di aver utilizzato il proprio fornitori MPS per procurarsi le stampe domestiche, ma non solo, il 44% ha indicato che queste sono state acquistate online, il 10% dei quali ha utilizzato un negozio online con B2B Amazon Business, evidenziando la natura mutevole del B2B, in particolare durante la pandemia in cui l0acwuisto è stato più veloce e essenziale.

Con tutto ciò possiamo avere una visuale più ampia di quello che circonda il mercato in cui Xerox rimane leader indiscussa, grazie alla sua continua ricerca e innovazione ed è confermato ancora una volta da Quocirca, la società di ricerca globale, in cui Xerox ha nuovamente mantenuto la sua posizione di leadership su tutti i concorrenti del settore.

Infatti secondo il rapporto redatto Xerox mantiene la sua posizione di leadership nella valutazione del mercato MPS globale ed eccelle nel portafogli di servizi ampio e completo, supportato da una piattaforma di fornitura di servizi globale matura.

Inoltre, gli investimenti in digitalizzazione, servizi e soluzioni IT possono definirsi significativi per soddisfare le esigenze specifiche della forza lavoro ibrida e dei clienti PMI che hanno svolto un ruolo chiave per mantenere la posizione di leadership.


Xerox e il panorama dei servizi di stampa gestiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *