Nell’ articolo di oggi, all’interno del nostro blog torniamo ancora una volta a parlare dell’impegno di Xerox nella protezione dell’ambiente, questa volta però l’argomento si concentra sulla regolamentazione dell’uso di sostanze chimiche.

Xerox da molto tempo, come abbiamo detto numerose volte, è impegnata a ridurre al minimo l’impegno di sostanze all’interno dei prodotti, ed in linea con questo obiettivo, infatti, applica dei rigorosi standard interni, ma non solo, tutto ciò è stato comunicato anche ai fornitori, cioè stilando i requisiti che regolamento l’uso appunto di sostanze chimiche nei prodotti, nei pezzi di ricambio e nei materiali di consumo Xerox.

Nello specifico, lo standard EHS&S 1001: Xerox Enviroment, Health Safety and Sustainability Supplier Requirements: Chemical Bans/ Restrictions and Part Marketing stabilisce appunto tutti i requisiti per la conformità alle normative vigenti in materia, i divieti e le limitazioni applicati alle sostanze chimiche, ma anche alla marchiatura di parti di ricambio e materiali destinati all’uso di imballaggi e prodotti elettronici.

Lo standard EHS&S 710:  Packaging invece stabilisce i requisiti minimi a livello di ambiente, salute e sicurezza per quanto riguarda l’imballaggio di prodotti, parti di ricambio o materiali inviati a qualsiasi stabilimento, centro di distribuzione oppure dai clienti da parte dei fornitori o di altre sedi Xerox.

Quindi è proprio per questo motivo, che è molto importanti che tutti i fornitori si attengano nel soddisfare questi requisiti, come condizione obbligatoria per condurre attività commerciali con Xerox.

Xerox inoltre esegue un controllo estremamente accurato e continuo del contenuto chimico dei materiali di consumo (come, ad esempio, per i toner e della carta), il che riesce a limitare ancora di più l’utilizzo di sostanze chimiche.

In riferimento proprio a tutte le regolamentazioni, possiamo dire con sicurezza che tutti i prodotti Xerox soddisfano tutti i requisiti delle direttive dell’unione europea sulle limitazioni dell’uso di sostanze, in cui sono elencati anche il divieto dell’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettrice ed elettroniche.

Infine, ma non per importanza, parliamo delle normative REACH dell’Unione Europea, in cui il regolamento 1907/2006/UE  inserisce la regolamentazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche e definisce un modello per poter valutare l’impatto di tutte le sostanze chimiche che hanno sull’ambiente e soprattutto sulla salute dell’uomo, tutto ciò per consentire di valutare l’effettivo effetto delle sostanze che potenzialmente sono più pericolose e se devono essere soggette ad autorizzazioni e divieti.

Ma Xerox è sicura di poter garantire la completa conformità alla normativa REACH in quanto come abbiamo detto anche all’inizio del nostro articolo, procede con estrema attenzione a numerosissimi controlli severi e metodici per poter dare al proprio cliente non solo uno strumento performante, veloce e innovativo, ma prima di tutto un prodotto sicuro.

Xerox e l’impegno nella regolamentazione dell’uso di sostanze chimiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.