Nel blog di oggi parliamo di come è possibile risolvere con 5 rapide tecniche alcuni problemi di stampa tra i più frequenti.

La tecnologia infatti è come ben sappiamo una cosa molto importante ai giorni d’oggi, ma se un hardware o un software non riescono a dare il massimo, i ritardi  che potrebbero derivarne costano caro. Ed è per questo che abbiamo pensato di creare dei punti con alcuni consigli per rimediare rapidamente ai cinque principali inconvenienti di stampa.

Il primo punto è dedicato all’interminabile attesa, infatti il problema più comune è la stampa che richiede troppo tempo e non c’è niente di peggio che completare un progetto in modo veloce e poi finire bloccati in fase di stampa. La lentezza della stampa può derivare da impostazioni in alta risoluzione, da problemi di memoria o anche dai driver.   La soluzione a tutto ciò è da ricercare nella modifica del metodo di stampa in cui le immagini ad alta risoluzione costringono a elaborare un alto numero di dati e questo causa rallentamenti, quindi per i documenti d’ufficio basterà stampare in modalità standard, per tornare alla modalità ad alta risoluzione per presentazioni o documenti ufficiali. Se però il tuo flusso di lavoro richiede un’elaborazione frequente di grandi file con immagini complesse è possibile aggiungere memoria per velocizzare la propria stampante. Non solo, passando dalla modalità fronte-retro alla modalità fronte potrai raddoppiare la velocità anche se si utilizzeranno più fogli. Ma anche i driver possono influire nella velocità, infatti le stampanti di alta gamma e anche qualche inkjet offrono una scelta di driver, tra cui PostScript, PCL e/o driver basati su host del produttore. In generale i driver PCL sono ideali per la stampa veloce in ufficio mentre i PostScript offrono migliori prestazioni per settori e applicazioni intensive di grafica.

Dopo aver risolto la lentezza di stampa è possibile ritrovarsi con uno tra i problemi più antipatici, cioè l’inceppamento della carta, la soluzione potrebbe essere trovata grazie alla stessa stampante, infatti alcune stampanti Xerox offrono addirittura l’assistenza video e illuminazione interna per facilitare al massimo la rimozione dei fogli inceppati, cercando di rimuoverli con attenzione e soprattutto senza romperli.  Se ad esempio inceppamento è dovuto ad un foglio storto, è possibile rimuovere il foglio, posizionare in modo corretto il foglio e reinserire il vassoio, ma può anche capitare di non trovare nessun foglio inceppato, in questo caso è possibile rimuovere la pila di carta, raddrizzarla e pareggiarla e metterla nuovamente nel vassoio.  Anche se la cosa primaria da fare è verificare che il tipo di carta utilizzato sia supportato dalla stampante, ricordandosi anche di tenere delle risme in un luogo asciutto per evitare umidità che causa anch’essa problemi di stampa.

Il terzo problema che potrebbe presentarsi è una stampa pessima, come ad esempio macchie, immagini di bassa qualità o inchiostro sbiadito e per questo la soluzione può essere trovata in semplici rimedi ad esempio:

  • La verifica dell’hardware per assicurarsi di aver selezionato il tipo di carta o supporto adatto
  • Controllo della carta caricata corrispondente nel vassoio sia la stessa inserita nel driver di stampa
  • Per le stampanti laser, il fusore può essere regolato in base al tipo di carta, se il fusore e regolabile manualmente, è possibile verificare che sia impostato nel modo corretto, facendo attenzione perché il fusore potrebbe raggiungere temperature alte
  • Assicurarsi che le cartucce, la scansione o il fusore non siano danneggiati
  • Se sono presenti macchie è possibile stampare alcuni fogli bianchi e questo problema scomparirà

Alcune volte però può capitare che la stampante rimanga inanimata, prima di tutto è consigliabile naturalmente controllare di aver selezionato la stampante giusta, inoltre è necessario controllare se la quantità di carta è sufficiente e del tipo giusto oltre che a controllare che i cavi siano collegati in modo corretto. Sia i computer collegati in rete che i dispositivi esterni USB richiedono un driver di stampa installato sul computer da cui avviare la stampa, i driver quindi con una comunicazione bidirezionale forniscono informazioni sul tipo di problema tramite avvisi desktop o del driver, senza dover verificare sulla stampante stessa.  Se la stampante comunque non stampa, una soluzione potrebbe essere anche riavviare il sistema.

Come ultimo punto parliamo del momento in cui dopo averla utilizzata per diverso tempo e  dopo aver provato tutti gli strumenti per poter ottimizzare la propria stampante essa inizia ad avere diversi problemi, in questo momento è arrivato il momento di sostituirla, considerando i costi eccessivi di una tecnologia obsoleta non solo in termini di ripercussioni sui ritmi lavorativi ma anche a carico dell’IT, data dalla continua evoluzione delle tecnologie, quindi prendendo in considerazione tutto ciò è consigliabile prendere in considerazione l’acquisto di una nuova stampante con contratto di manutenzione per poter rimanere sempre al passo con l’evoluzione della tecnologia e mercato senza nessun rallentamento.


5 rapide soluzioni per i problemi di stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *