La sicurezza è sempre una priorità per Xerox, questo è un principio molto importante e di cui abbiamo parlato molte volte anche in precedenza.

Ma una cosa da ricordare è che molte delle stampanti e le multifunzione Xerox dispongono di una memoria che può contenere i dati durante e dopo la stampa di lavoro.  Esistono vari modi per determinare quali tipi di memoria può avere la macchina: il supporto online e/o il documento, queste risorse aiutano a capire come gestire la memoria per proteggere le informazioni al suo interno.

Le fotocopiatrici, le stampanti e i prodotti multifunzione Xerox contengono tutti un tipo di computer e software che consente loro di eseguire tutte le attività ed eseguire tutte le funzionalità disponibili sulla macchina.

I computer interni alle macchine possono avere un’unità disco o altri tipi di archiviazione non volatile, questa memoria è dove vengono scritti i dati dell’immagine del lavoro durante l’elaborazione, su alcuni modelli i lavori possono essere memorizzati sulla macchina per una ristampa successiva, per questo Xerox riconosce il potenziale rischio che i dati vengano recuperati da un archivio non volatile e quindi ha integrato delle funzionalità e contromisure  per aiutare il cliente a proteggere i propri dati.

I lavori possono essere scritti nella memoria non volatile come il disco rigido durante l’elaborazione del lavoro e in genere, al termine del lavoro i dati vengono eliminati ma possono essere comunque essere recuperati utilizzando vari strumenti, per evitare questa possibilità, la sovrascrittura delle immagini è stata inclusa in molti dispositivi Xerox.  L’Image Overwrite elimina efficacemente i dati del lavoro dal disco rigido quando non è più necessario ed inoltre Xerox utilizza alcune specifiche per cui viene avviata la funzione di crittografia e ciò protegge ulteriormente i dati da accessi non autorizzati.

Dando un’occhiata alle funzionalità che Xerox consiglia di abilitare per proteggere i propri servizi, possiamo trovare la sovrascrittura immediata del lavoro o quella immediata dell’immagine, che è una funzione che elimina e sovrascrive con un modello di dati specifico, settori del disco che contenevano temporaneamente dati elettronici dell’immagine ad esempio.  I prodotti che utilizzano unità di disco rigido per archiviare i dati del processo avviano questo al completamento di ogni processo, questi tipi di servizio dovrebbe essere abilitato di default su molti prodotti.

La sovrascrittura delle immagini su richiesta è una funzione avviata manualmente che può essere pianificata, questo servizio avviene attraverso uno schema di dati specifico per ogni settore di qualsiasi partizione del disco rigido, che può contenere dati di lavoro del cliente, durante questa operazione il dispositivo rimarrà offline per un periodo da 20 minuti ad un’ora mentre questo viene completato. La crittografia dei dati del disco o dell’unità è una funzione che svolge tutte le partizioni del disco rigido e contiene i dati del cliente con la crittografia Aes e dovrebbe essere un servizio abilitato di default su molti prodotti, la crittografia può essere utilizzata anche in combinazione con entrambe le funzioni di sovrascrittura.

Tutto ciò per ricordare quanto Xerox tiene alla facilità di utilizzo dei propri prodotti, tenendo anche conto anche dell’importanza dei dati e dei servizi dei propri clienti, quindi tiene conto di ogni aspetto per offrire la massima sicurezza dei dati inseriti nei propri dispositivi.


Memoria, stampanti Xerox, dischi e sicurezza: cosa dovresti sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *