Nell’articolo di oggi all’interno del nostro blog parliamo delle strategie che tutti noi possiamo utilizzare per poter ottenere il massimo della flessibilità nella stampa di produzione a getto d’inchiostro.

Sebbene la pandemia abbia ostacolato sotto alcuni punti di vista il settore della stampa, ha creato allo stesso tempo anche nuove opportunità.

Infatti, secondo alcune ricerche svolte, il fatturato ha avuto un leggero ribasso in tutto il settore, ma ha portato allo stesso tempo un aumento delle quantità di stampe digitali.

Però ci sono ancora alcune attività operative che non sono pronte a gestire in modo efficiente queste stampe diversificate in tinture limitate, però ad oggi, come abbiamo anticipato, possiamo dare una soluzione che rivoluzionerà il lavoro di molti operatori del settore.

Infatti, per avere successo in questo mercato serve un approccio più strategico, ovvero riuscire sia a servire i mercati tradizionali in modo più efficiente possibile, ma allo stesso tempo creare nuove opportunità di crescita; infatti, molti fornitori di servizi di stampa hanno intenzione di investire in questa tecnologia.

Questo porta conseguentemente anche ad una crescente disponibilità di diverse opzioni tecnologiche, come le stampe inkjet di produzione ma non solo.

Le tecnologie di stampa da prendere in considerazione (toner, getto d’inchiostro, a colori o bianco e nero) sono tutte disponibili in varie fasce di velocità e qualità delle immagini. Vi sono inoltre vari tipi di compatibilità con diversi supporti, così come una vasta quantità di opzioni di finitura.

Ma oltre tutto ciò, è possibile semplificare la preparazione dei file, così come la produzione e la finitura, attraverso l’automazione dei flussi di lavoro integrata; infatti, abbinando alcune componenti si può disporre di una base solida per un aumento della flessibilità, del potenziale di crescita e della tutela degli investimenti.

Questo approccio riconosce l’ampia variabilità del settore di stampa e risponde con una vasta gamma di tecnologie digitali, in grado di collaborare e soddisfare il mercato.

Quindi riassumendo in pochi e semplici punti la strategia si basa su:

  • Ottimizzazione dei costi, raggiungendo un costo totale, si incrementa la redditività
  • Corretto dimensionamento, in cui creando un parco macchine ottimizzato si può ottimizzare e soddisfare le esigenze garantendo flessibilità di espansione
  • Espansione delle capacità, così da offrire un nuovo valore e rispondendo alle nuove esigenze dei clienti
  • Automazione, con slancio alla produttività ottimizzando la produzione ed eliminando le attività laboriose e ripetitive.

Tutto questo può consentire alla propria attività un nuovo punto su cui partire, con maggiore flessibilità, libertà e forza.

Le strategie per una stampa a prova di futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.